Quel simpatico imbroglione del pesce pulitore

Una ricerca condotta da una biologa svizzera mette in luce un comportamento particolare dei pesci pulitori, che potremmo definire truffaldino.

I pesci pulitori sono necessari per mantenere puliti tutti gli altri pesci da parassiti, pelle morta, residui di cibo. Tutti i pesci fanno ricorso al pulitore, che visitano anche più volte al giorno nel suo territorio, detto stazione di pulizia. Una stazione di pulizia è una piccola impresa familiare, diretta da un maschio dominante, assieme al quale lavorano alcune femmine e individui immaturi.

Ma… i pulitori fanno sempre il loro lavoro in modo onesto? Un pulitore ha l’alternativa tra mangiare un parassita, piccolo e poco nutriente, e la pelle del pesce che si fa pulire, coperta di un succulento muco altamente proteico, importante per lo scivolamento del pesce in acqua, per la protezione contro i batteri dell’acqua, e appunto, ricco di proteine nobili…

Ogni tanto il pulitore fa finta di sbagliare, affonda troppo un morso, e incamera un delizioso boccone di muco. Facendo finta appunto di sbagliare. Vi è mai capitato di osservare quei pesci che si arrabbiano col pulitore, e lo inseguono come per punirlo. Reazione eccessiva? Mah, in fondo hanno dato la loro fiducia al pulitore e sono stati fregati.

Le femmine sono meno oneste.

Secondo la ricerca recente, a fregare più spesso sono le femmine, e soprattutto quando devono deporre le uova, quindi hanno più bisogno di una ricca dieta proteica. Ad essere fregati di preferenza sono i pesci di grossa taglia, che hanno un muco più ricco. Non troppo grossi però, non si frega un grande predatore, se si arrabbia potrebbe far male davvero.

Importante anche tener conto della competizione tra stazioni di pulizia: se in un ambiente ce ne sono tante, vicine, è importante avere una buona reputazione, e allora i pulitori si comporteranno meglio. Se le stazioni di pulizia sono poche e lontane tra loro, i clienti non hanno grandi possibilità di scegliere, e allora saranno truffati più sovente.

Insomma, il pesce pulitore in fondo è un simpatico truffatore, che dà un servizio utile alla comunità ma senza perdere di vista il proprio tornaconto. Se siete un pesce ne avete bisogno come di un male necessario, ma tenetelo d’occhio, non rilassatevi mai troppo!

Bibliografia: Massimo Boyer – scubaportal.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *